Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Vino, il bilancio 2016 di Coldiretti

Una superficie di 650.000 ettari, dei quali ben 480.000 iscritti a Docg, Doc e Igt, divisi tra più di 200.000 aziende vitivinicole. Sono le cifre che il vino italiano può attualmente vantare e che Coldiretti ha voluto ricordare in occasione del nuovo anno. La vendemmia 2016 ha raggiunto una produzione di circa 50 milioni di hl e di questi più di 20 prendono la via dell’export generando un fatturato di 5,5 miliardi di euro. Il vino, fa osservare Coldiretti, è pertanto la prima voce dell’export agroalimentare nazionale ottenendo successi non solo sui mercati emergenti ma anche in casa degli altri Paesi produttori: +5% in Francia e +1% in Spagna mentre fuori Europa +14% in Australia e +3% negli Stati Uniti.

Il vino rappresenta un comparto economico che raggiunge 10 miliardi di euro di fatturato, composta da più di 200.000 aziende vitivinicole e che offre lavoro a 1,3 milioni di persone, impegnate in tutta la filiera, dal vigneto e dalla cantina alla distribuzione e alla vendita. Dietro una bottiglia di vino, ricorda Coldiretti, ci sono infatti ben diciotto settori produttivi diversi, dall’industria di trasformazione al commercio, dal vetro per bicchieri e bottiglie alla lavorazione del sughero per tappi, per non dimenticare l’importanza dei trasporti, accessori, enoturismo, cosmetica, bioenergia e molto altro.