Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Etichettatura bevande alcoliche, un anno per la sua autoregolamentazione

La Commissione europea ha adottato lunedì scorso un rapporto del Parlamento e del Consiglio europeo riguardante l’obbligo per le bevande alcoliche di indicare in etichetta la lista degli ingredienti e la dichiarazione nutrizionale. A tale scopo, la Commissione europea ha invitato le industrie europee delle bevande alcoliche di sviluppare, entro un anno, una proposta di autoregolamentazione per essere successivamente valutata dalla Commissione stessa. Attualmente la materia è disciplinata dal regolamento 1169/11 relativo alla fornitura di informazioni alimentari ai consumatori, le cui indicazioni sono obbligatorie per tutti gli alimenti, comprese le bevande alcoliche. C'è una deroga, tuttavia, per le bevande contenenti più dell'1,2% di alcol per volume.

Il Ceev, Comité Européen des Entreprises Vins, ha intanto accolto con favore la richiesta della Commissione europea. Per il Ceev, infatti, l’invito della Commissione ad autoregolamentarsi riconosce in qualche modo la specificità del settore del vino che, al contrario di altri prodotti industriali, non possiede una ricetta prestabilita. Con un quadro giuridico e tecnico così specifico, è quindi necessario lo sviluppo di una soluzione ad hoc per il settore vitivinicolo e il Ceev, cosciente della responsabilità ricevuta, è pronto a dare il suo contributo.