Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Icqrf, le giacenze sono ora in tempo quasi reale

La messa in opera della dematerializzazione dei registri vitivinicoli permette ora di elaborare i dati delle giacenze di vini e mosti con maggiore tempestività e in tempo quasi reale. L’ispettorato centrale repressione frodi ha pertanto iniziato a pubblicare periodicamente sul sito del ministero una tabella riportante le quantità di vini e mosti detenuti dai soggetti obbligati alla tenuta del registro telematico per ogni singola provincia italiana. Completa il nuovo bollettino Icqrf, dal titolo ‘Cantina Italia’, una terza tabella riguardante le giacenze dei vini Dop/Igp per ogni singola denominazione. Il primo numero del bollettino riporta i dati suddetti aggiornati al 1° gennaio di quest’anno. Per una corretta lettura delle tabelle l’Icqrf ricorda che gli operatori che producono meno di 50 hl annui di vino sono esonerati dalla tenuta del registro; alcune particolari categorie di operatori non sono obbligate alla tenuta del registro; gli inserimenti dei dati sul registro possono essere operati con tempi differenziati tra gli operatori, fino ad un massimo di 30 giorni.