Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

In calo l’export di vino australiano

L’export di vino australiano nel 2013 è sceso a causa della debole domanda dei consumatori dei principali mercati acquirenti, in particolare Regno Unito e Stati Uniti, mentre le misure di austerità adottate dal governo cinese hanno portato al primo calo dell’export di vino in bottiglia dal 2000. In dettaglio, l’Australia ha esportato 6,78 milioni di hl nel 2013 , il 6% in meno rispetto al 2012. In valore, le esportazioni sono scese a 1,76 miliardi di dollari australiani (1,12 miliardi di euro) contro 1,85 miliardi di dollari australiani (1,18 miliardi di euro) nell’anno precedente. Alcune note positive vengono dal Canada, il terzo mercato per il vino australiano, dove l’imbottigliato ha registrato un +7% in quantità e +1% in valore medio. Nel complesso il prezzo del vino in bottiglia è aumentato del 3% in totale.