Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Nonostante la contrazione, bene il vino italiano negli Usa

Dai dati diramati dall’Italian Wine & Food Institute di New York, nei primi tre mesi di quest’anno il vino italiano migliora le sue posizioni sul mercato Usa, passando da 568.710 hl a 575.970 hl pari a un valore da 316 milioni di dollari a 296 milioni di dollari. La diminuzione in valore è però da attribuirsi al peggiorato cambio euro-dollaro di questi mesi. Al secondo posto l’Australia, che vede scendere le sue vendite del 20,7% da 502.430 hl a 398.490 hl, mentre al terzo posto si trova il Cile, in calo del 15,5% da 363820 hl a 307550 hl. Quarta l’Argentina con -26%, da 349.810 hl a 258.510 hl, e quinta la Francia, in crescita invece del 6,9%, da 180.290 hl a 192.720 hl, mentre rimane seconda in valore, da 176,5 milioni di dollari a 171,5.