Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Svizzera: nuovi record nell’import di vini rossi e bianchi in bottiglia

L’import di vino in Svizzera nel 2010 ha raggiunto un nuovo record con 1,84 milioni di hl, con un incremento dell’1,6% rispetto al 2009 (pari a 3 milioni di litri). Si sono registrati aumenti in tutti i settori di vini in bottiglia, rispettivamente 1,368 milioni di hl importati di rosso, 314.000 hl di bianco e 157.000 hl di spumante. Questi risultati positivi sono dovuti anche alla forte corsa del franco svizzero che rende le importazioni più favorevoli.

Diminuiscono invece, seguendo il trend degli ultimi due decenni, interrotto solo dal 2009, l’import di vino rosso sfuso, calo che però è stato più che compensato dall’aumento delle importazioni di vini rossi in bottiglia, mentre per quanto riguarda i vini bianchi sfusi ci si è stabilizzati ai livelli del 2007. A beneficiare maggiormente di questo aumento sono soprattutto i vini italiani, la cui quota rappresenta infatti il 38% dei vini rossi in bottiglia importati in Svizzera.

Salgono anche se in minor misura le importazioni di vini francesi, mentre diminuiscono leggermente gli spagnoli. Forte incremento anche dei vini tedeschi che raggiungono il 13% dei vini rossi in bottiglia importati. Stesso trend confermato anche dai vini bianchi in bottiglia, con l’Italia che ha la maggior quota di mercato, leggera crescita anche di Francia, Spagna e Portogallo e vero e proprio boom dei bianchi tedeschi, anche se rappresentano ancora una piccola quota di mercato. (g.r.)