Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Il mondo del vino piange Giuseppe Caldano

Si svolgono oggi i funerali di Giuseppe Caldano, uno dei massimi esperti di legislazione vinicola con alle spalle oltre cinquant’anni di attività prima presso il ministero dell’Agricoltura, servizio repressione frodi a Milano, e poi all’Unione italiana vini dove era diventato responsabile dell’ufficio tecnico-legislativo di Milano. È stato inoltre membro per anni del Comitato nazionale vini di Roma e membro, per decenni, del Comitato consultivo vitivinicolo comunitario di Bruxelles. La sua scomparsa lascia un vuoto autentico nel mondo del vino tanto vasta era la sua competenza in materia e tanto numerosa era la sua rete di amicizie e di conoscenze. Ai familiari WineActs desidera porgere le più sincere condoglianze e ricordarlo con le parole di chi l’ha conosciuto sul lavoro nel pieno della sua maturità professionale.

Nel suo ufficio aveva una scrivania grande, grandissima, sempre piena di libri e di carte che davano una erronea impressione di disordine perché lui, in realtà, sapeva ritrovare tutto in pochi attimi con sorprendente maestria. Questione di perizia, si dice, e nel settore vinicolo di perizia il dott. Caldano ne aveva veramente tanta: al ministero prima e all’Unione italiana vini poi ha saputo costruire un incredibile bagaglio di competenza e di esperienza che non mancava di mettere a disposizione a quanti lo cercavano per un consiglio, un chiarimento, un suggerimento.

Non è un caso, credo, che tutti i volumi rilegati della gazzetta ufficiale si trovassero nel suo ufficio così, ogni volta che dovevo svolgere una ricerca su quei libri, bussavo timoroso alla sua porta, entravo, gli spiegavo cosa stavo cercando e lui, con la consueta affabilità, interrompeva il suo lavoro per aiutarmi. Sempre. Le aveva tutte in testa, quelle gazzette, e mi indirizzava sulla scaletta su e giù per estrarre dagli scaffali i volumi che cercavo senza mai sbagliare, poi insieme leggevamo il regolamento o il decreto trovato, io l’alunno, lui il maestro.

Ora le gazzette si cercano su Internet, ma nessun motore di ricerca sarà in grado di sostituire la sua enorme conoscenza ma soprattutto la sua sincera umanità. Nella scuola dell’esperienza si impara tutti i giorni, ed io sono stato fortunato ad averlo avuto vicino per otto anni. (m.m.)