Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Come il consumatore cinese sceglie una bottiglia di vino

Quali sono i criteri che orientano le scelte dei consumatori cinesi nell’acquisto di un vino in bottiglia? Un recente studio condotto da Ubifrance e dal gruppo Owens-Illinois, uno dei maggiori produttori mondiali di bottiglie di vetro, rivela che per i cinesi il criterio più importante è l’origine del vino, e quindi la sua notorietà, seguito poi dal prezzo. Tuttavia un alto prezzo di vendita non è universalmente considerato in Cina come una barriera per l'acquisto: per molti infatti un vino caro è ritenuto come una garanzia di qualità, sebbene l’emergere di un consumo più regolare stia portando anche alla ricerca di prezzi più bassi.

Ma è considerando la forma e il colore della bottiglia che emergono le differenze culturali: per il consumatore cinese, infatti, la forma della bottiglia si identifica con il tipo di vino richiesto; le forme classiche, come la bordolese, e il colore verde sono le più richieste, mentre vengono richieste poco le bottiglie di forma strana o di design ricercato. In Cina, un criterio fondamentale per la scelta del vino è la fedeltà alla marca e questo perché il vino ha su di sé un forte e intrinseco valore simbolico e sociale. La forma della bottiglia è quindi sinonimo del tipo di vino richiesto, un caso lampante in cui il contenitore appare più importante del contenuto.