Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Igt Emilia, consentita l’etichettatura transitoria

Sarà possibile fin dalla prossima campagna etichettare e commercializzare le nuove tipologie, come spumante e passito, della Igt Emilia inserite nella proposta di modifica del 7 marzo scorso, ma che sono ancora in attesa del via libera definitivo di Bruxelles. Lo ha stabilito il decreto ministeriale n. 32016 del 31 luglio scorso dal quale si evince che solo il consorzio di tutela vini Emilia è l’unico soggetto richiedente l’autorizzazione di questa etichettatura transitoria e quindi l’unico responsabile in caso di non accoglimento della richiesta di modifica. Se la Commissione Ue infatti respingesse le modifiche al disciplinare i vini etichettati in questione dovranno essere ritirati dal mercato oppure rietichettati con le vecchie regole.