Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Un testo unico legislativo per semplificare la burocrazia del vino

‘La necessità di semplificazione burocratica e amministrativa è uno dei motivi per cui è nato questo governo e quindi tutte le iniziative legislative che vanno in questa direzione non possono che essere positive’. Così il neo ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina, ha commentato la bozza del testo unico della vite e del vino, presentato ieri a Roma ai presidenti e ai componenti delle commissioni Agricoltura di Camera e Senato. Questo documento, frutto della collaborazione tra Agrinsieme, Unione italiana vini, Federvini, Assoenologi e Federdoc, unifica tutte le disposizioni che disciplinano la materia del comparto vitivinicolo, attualmente contenute in diversi testi normativi (decreto legge 260/2000, Legge 82/2006, decreto legislativo 61/2010 ecc.), con l’obiettivo di sburocratizzare quanto più possibile il settore. Il testo passerà all’esame del Parlamento, ma l’obiettivo, ha dichiarato il presidente della commissione Agricoltura della Camera Luca Sani, è quello di arrivare ad un vero e proprio Codice del vino prima dell’Expo 2015 di Milano.