Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Francia: in calo le giacenze, prezzi in rialzo

Il numero di marzo di Agreste, una pubblicazione del ministero francese dell’Agricoltura, riferisce ufficialmente ciò che da tempo si osservava sulle principali piazze vinicole d’Oltralpe: complici le scarse vendemmie degli ultimi due anni, il prezzo medio dei vini francesi sta aumentando, in alcuni casi anche notevolmente. I vini Aoc, Champagne escluso, sono ad esempio aumentati nei primi sei mesi di campagna (agosto-gennaio) del 18% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e del 25% rispetto agli anni 2008-2012. I vini di Bordeaux sono cresciuti del 20% rispetto allo scorso anno e del 23% rispetto alla media delle ultime cinque campagne, mentre i vini di Borgogna sono cresciuti del 32% nell’ultimo anno e addirittura del 51% negli ultimi cinque anni.

Sostenuta l’attività commerciale, specialmente per i vini sfusi. Quelli con indicazione geografica crescono infatti nel volume degli scambi del 2% per i rossi e rosati e del 13% per i bianchi rispetto alla campagna precedente, mentre quelli senza indicazione geografica subiscono un rallentamento delle transazioni del 23% per i rossi e i rosati e del 28% per i bianchi.