Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Expo 2015, ecco il padiglione del vino italiano

Conferenza stampa di presentazione ieri a Roma del padiglione dedicato al vino per l’Expo 2015. ‘Vino, a taste of Italy’ sarà il suo nome e sorgerà all’interno del padiglione Italia occupando una superficie di 2.000 metri quadri: ‘una passerella in grande stile’, lo ha definito il ministro delle politiche agricole, Maurizio Martina.

Il padiglione sarà composto da due parti: nella prima, un percorso didattico multimediale racconterà il ciclo produttivo del vino e sarà un vero e proprio strumento di divulgazione attraverso i cinque sensi, come è stato definito durante la conferenza stampa. La seconda, al piano superiore, sarà occupata da una enoteca dal nome Biblioteca del vino, con mille vini in degustazione presentati come libri da leggere, apprezzare e ricordare. Fra il primo piano e la terrazza vi saranno poi spazi dedicati a degustazioni quotidiane e a un ciclo di eventi divulgativi e di approfondimento realizzati con il contributo di tutti i protagonisti del vino italiano.

Su tutto questo pende però la spada di Damocle del tempo: il padiglione è in ancora in costruzione e sarà consegnato solo il 31 gennaio a Veronafiere, che si occuperà della gestione dell’avvenimento in collaborazione con il ministero per le Politiche agricole e Padiglione Italia. Rimangono quindi solo tre mesi per allestire tutto e, poiché non ci sarà tempo per rimediare a eventuali errori, l’intero padiglione verrà in anticipo completamente montato (e rismontato) in un’altra area, una sorta di prova generale prima della sua collocazione definitiva.