Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Italia, vendemmia 2014 a picco: -15%

La non estate di quest’anno non solo ha rovinato le ferie di molti italiani, ma ha procurato ingenti danni in tutti i settori agricoli, vino compreso. Ecco perché durante il mese di agosto Wineacts non ha pubblicato alcuna cifra sulle previsioni vendemmiali, tante erano ancora le incognite da risolvere per giungere a dei numeri attendibili. Ma all’inizio di questo mese Assoenologi, come tradizione, ha diramato le prime previsioni ‘ufficiali’ che stimano la vendemmia 2014 tra 41 e 42 milioni di hl appena, da -13% a -15% rispetto allo scorso anno mentre ieri, con un comunicato stampa, la Coldiretti ha calcolato un valore identico di 41 milioni di hl. Entrambe le associazioni concordano anche nell’analisi per regione: il nord è in calo da -10% a -15%, le regioni centrali invece crescono da +5 a +10%, sebbene sia solo un leggero recupero delle scorse vendemmie, in sostanza un ritorno alla media produttiva. Il sud invece se la passa male con diminuzioni anche sostenute, fino a -20% in Puglia e -30% in Sicilia.

Dal punto di vista qualitativo purtroppo non si può essere ottimisti: Coldiretti rammenta che la pioggia non ha favorito certo la qualità aumentando l’incertezza tra i produttori e la quantità di trattamenti in campo mentre Assoenologi afferma lapidario: ‘sinceramente poteva andare meglio’.