Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Gli Usa tolgono i dazi per il vino cileno

A partire da gennaio 2015 le esportazioni di vino cileno imbottigliato o sfuso entreranno negli Stati Uniti senza più dazi aggiuntivi, così come stabilito dal Trattato di libero commercio firmato nel 2003 dai due paesi. Finora i vini cileni erano gravati di una tassa di 6 centesimi di dollaro per litro di vino imbottigliato e 1,4 centesimi per il vino sfuso. Per il Cile gli Stati Uniti sono il primo paese importatore con un fatturato di circa 200 milioni di dollari (170 milioni di euro) con un prezzo medio di 3,20 dollari al litro (2,70 euro). Per contro, il Cile è il quinto mercato vinicolo per gli Stati Uniti, con una quota del 6% dopo Italia, Francia, Australia e Argentina.