Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Il crowdfounding entra nel mondo del vino

Per la prima volta una azienda vinicola ha deciso di aprirsi ad un pubblico di investitori più ampio mediante la tecnica del crowdfunding, un metodo di finanziamento collettivo che richiede piccoli capitali da parte di un gran numero di persone. E così la Domaine Chanzy di Borgogna, 32 ettari di vigneti in Côte Chalonnaise, Côte de Beaune e Côte de Nuits, è riuscita a raccogliere in 24 ore più di 180.000 euro sulla piattaforma online seedrs.com grazie allo slancio di 130 micro investitori di tutta Europa. In più, Domaine Chanzy offre agli investitori che acquistano un minimo di 1000 azioni sconti fino al 55 per cento sui propri vini, da quelli di più economici ai premier e Grand Cru Domaine. L’obiettivo finale è la raccolta di 2,5 milioni di euro che Domaine Chanzy intende utilizzare per sviluppare la rete di distribuzione e creare un nuovo marchio di vini di Borgogna rivolto soprattutto ai consumatori stranieri.