Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Francia, chieste nuove regole per l'irrigazione

Il Comitato nazionale francese dei vini Aoc della Inao, riunitosi la scorsa settimana, ha votato un testo che modifica profondamente le regole per la irrigazione dei vigneti Aoc e che ora verrà inviato al ministero dell’Agricoltura per essere poi tradotto in un opportuno decreto. L’irrigazione, ora eventualmente permessa solo tra il 15 giugno e il 15 agosto, potrà essere richiesta al di fuori di tali date calcolando però la necessaria compensazione degli stress idrici subiti dal vigneto. L’autorizzazione alla irrigazione dovrebbe perciò essere concessa dopo una valutazione più severa che in passato, considerato che ogni singola richiesta dovrà ora essere integrata da un opportuno piano di controllo e di ispezione così come da adeguate procedure di controllo dell’irrigazione. Se il vigneto viene irrigato, questi non potrà assolutamente produrre uva al di là della resa minima prevista o, in altre parole, se la produzione supererà la resa prevista dal disciplinare, solo i vigneti no irrigati potranno avere diritto alla denominazione.