Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Francia, solo il 2% dei vigneti è in mano a stranieri

Vinea Transaction, una rete di agenzie immobiliari francesi specializzate in aziende vinicole, ha recentemente svolto uno studio per esaminare la nazionalità dei proprietari di vigneti francesi. Lo studio, che ha interessato l’80% circa del totale nazionale, ha calcolato che solo il 2% del vigneto francese è in mano a investitori stranieri, smentendo così sostanzialmente l’opinione comune di una sempre maggiore globalizzazione del vino d’Oltralpe. Le tre regioni che attraggono maggiormente capitale straniero sono Bordeaux, il Languedoc-Roussillon e la Provenza. Di questo 2% gli inglesi sono poco più di un quinto, sebbene lo studio di Vinea Transaction osserva che gli investimenti britannici sono notevolmente scesi dopo la crisi finanziaria del 2008; anche i cinesi sono poco più di un quinto, seguiti dai belgi e dagli statunitensi.