Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Selinunte, quando si rifiuta l’aiuto del privato

Una storia di ‘ordinaria’ burocrazia della regione Sicilia blocca da più di un anno circa 50.000 euro che le cantine Settesoli di Menfi vogliono offrire per la sponsorizzazione e il recupero del Parco archeologico di Selinunte e Cave di Cusa, che si trova a circa una ventina di chilometri dalla sede dell’azienda vitivinicola ed è una delle testimonianze storiche più importanti del Mediterraneo. Dopo numerose richieste, mancati riscontri, incontri con le autorità regionali, emblematici silenzi, promesse di impegno, è di questi giorni la risposta, sembra definitiva, delle autorità: non si può fare nulla perché manca un regolamento regionale per le sponsorizzazioni, ancora da scrivere. A questo punto a Vito Varvaro, presidente di cantine Settesoli, non è rimasto che informare la stampa di questa vicenda restando in attesa di buone notizie da parte della regione che possano sbloccare questa iniziativa a costo zero per la Sicilia e a totale beneficio per lo sviluppo turistico del territorio.