Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Ci ha lasciati Giacomo Tachis

‘Con la scomparsa di Giacomo Tachis il mondo del vino perde uno dei suoi più importanti maestri’, sono le parole del ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, nel commentare la notizia della morte di Giacomo Tachis, da tutti definito il padre del rinascimento enologico italiano e inventore di grandi vini come Tignanello e Solaia, nel Chianti, e Sassicaia a Bolgheri ed anche di Terrebrune e Turriga in Sardegna e del trentino San Leonardo. La notizia della sua morte è stata data ieri da Paolo Panerai, diretore di MIlanoFinanza e produttore di vino, con il seguente tweet: ‘Il vino italiano perde il suo profeta. Dopo anni di sofferenza ci ha lasciato Giacomo Tachis.Tutti i vignaioli si inchinino’. E ancora il ministro Martina: ‘Se oggi il vino italiano è riuscito a raggiungere certi traguardi è anche per merito di uomini come Giacomo Tachis e Luigi Veronelli che in anni duri hanno saputo accompagnare il rilancio di questo settore’