Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Autorizzazioni di impianto, valanga di richieste

Il nuovo regime per le autorizzazioni di impianto ha fatto il botto: 12.500 domande per complessivi 66.000 ettari si contenderanno i 6.300 ettari a disposizione per l’Italia. Ne dà l’annuncio il Corriere vinicolo, il settimanale dell’Unione italiana vini, commentando i dati regionali che vedono tutti, tranne Lazio e Umbria, chiedere più di quanto potrà essere concesso. Il Veneto da solo ha richiesto quasi la metà degli ettari, quasi 35.000 su 66.000, uno sforamento del 4300% rispetto agli 800 ettari disponibili. Segue il Friuli-Venezia Giulia, con quasi 10.900 ettari richiesti contro i 240 disponibili. Ma anche il Sud non scherza: 4.000 ettari in Puglia su 860 disponibili, 4.700 in Sicilia contro 1.000.

Ora, come previsto dal decreto 12272 dello scorso 15 dicembre, il ministero dovrà trasmettere alle singole regioni l’elenco degli aventi diritto e queste dovranno rilasciare le autorizzazioni relative entro il 1° giugno prossimo con una validità di tre anni. Se però la superficie autorizzata è meno della metà di quella richiesta, il singolo produttore può rifiutare l’autorizzazione di impianto entro 10 giorni senza incorrere in sanzioni.