Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Un codice doganale ad hoc per il Prosecco

22041015 è il nuovo codice doganale che da gennaio dell’anno prossimo identificherà il Prosecco Dop. Dopo Asti e Champagne il Prosecco godrà quindi di una voce statistica propria e quindi non verrà più catalogato assieme ai generici ‘altri spumanti Dop’. Sarà perciò possibile seguire con precisione i reali flussi commerciali di Prosecco in circolazione in Europa e nel mondo, un evidente vantaggio non solo per le politiche commerciali delle aziende vinicole interessate ma anche un valido strumento di difesa contro le falsificazioni del prodotto. A rafforzare la tracciabilità e quindi la sua tutela, la proposta della Commissione europea prevede inoltre che per le nove province produttrici di Prosecco, tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia, saranno riportate anche le superfici coltivate e le produzioni ottenibili.