Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Censimento Istat 2010: aziende vitivinicole dimezzate ma dimensioni raddoppiate

Dai dati ancora parziali della rilevazione censuaria Istat 2010 il numero delle aziende vitivinicole italiane risulta più che dimezzato rispetto all’ultima rilevazione del 2000. Si passa dalle 800 mila di dieci anni fa a circa 384 mila di oggi con una superficie totale dedicata in calo del 12%. Tuttavia le dimensioni medie delle aziende crescono di oltre l’80%, passando da 0,9 a 1,6 ettari per azienda. Meno aziende e più grandi quindi, trend verificatosi anche nelle altre realtà europee.

Mario Catania, direttore del Dipartimento delle politiche europee e internazionali presso il Mipaaf, accoglie positivamente questo cambiamento sostenendo che la concentrazione dell’attività agricola in unità di maggior dimensione avvicina il nostro Paese alla media europea e renderà le nostre aziende più competitive sul mercato. La Puglia si aggiudica il primato della regione con il maggior numero di aziende (quasi 48.000) seguita dalla Campania (41.600) e dalla Sicilia. Lo stesso terzetto eccelle anche per quanto riguarda la superficie confermando il primato del sud. (g.r.)