Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Champagne, rialzato il limite massimo di resa

12.500 kg di uva per ettaro, il livello più alto dal 2008, è la resa massima stabilita dal Comité interprofessionel du vin de Champagne per l’imminente vendemmia. Un valore che riflette la previsione di una domanda più elevata, visto che lo scorso anno le vendite globali di Champagne erano salite a 319,5 milioni di bottiglie (+9%) e le previsioni indicano nei prossimi tre anni un aumento ulteriore del 2% ogni anno.

Resta però sul tappeto irrisolto il problema dei prezzi. La recessione di questi anni ha infatti quasi annullato i guadagni di posizione e di fatturato sui principali mercati, al punto che i recuperi ottenuti negli anni scorsi non sono stati sufficienti a tornare al valore record di 4,5 miliardi di euro nel 2007, l’anno prima della crisi. Di conseguenza, le scorte accumulate ammonterebbero ora a quasi 1,2 miliardi di bottiglie, sufficienti per tre anni e mezzo, quando il Comité interprofessionel ritiene l’equilibrio ottimale attorno ai tre anni.