Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Grande spazio di sviluppo per il vino italiano in Brasile

I brasiliani consumano solo 2 litri di vino all’anno ed il mercato si prospetta molto interessante in vista di una possibile crescita dei consumi che potrebbero preludere ad una fase molto positiva anche per il vino italiano. Secondo l’Istituto Wine of Brasil nei prossimi 15 anni il consumo dovrebbe triplicarsi e considerando che attualmente il mercato brasiliano si approvvigiona per il 75% con vino estero, gli anni futuri si preannunciano come potenzialmente molto positivi anche per il vino italiano.

La realtà delle quote di mercato rivela che il 40% è in mano ai cileni, seguiti dagli argentini con il 25%, dagli italiani con il 15%, dai portoghesi con l’11% infine si pongono i francesi con solo il 3%. Il posizionamento del vino italiano è sicuramente positivo, ma in previsione di un allargamento del mercato bisognerà investire ed essere presenti in modo sempre più incisivo.