Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Il comune di Asti resta fuori dall’Asti Docg: respinto il ricorso di Zonin

Per un solo voto a scrutinio segreto è stato bocciato il ricorso presentato al Comitato nazionale vini dalla casa vinicola Zonin che chiedeva di inserire il territorio del comune di Asti, dove Zonin possiede il Castello del Poggio a Portacomaro, nel disciplinare di produzione della Docg Asti. Si tratta in sostanza di una ventina di ettari a Moscato che attualmente non possono concorrere alla produzione di Asti Docg perché fuori zona.

Contrari all’allargamento i produttori locali che lo scorso 11 novembre a Canelli in una pubblica assemblea avevano ribadito il loro no nella convinzione di non mettere in discussione le denominazione nel rispetto delle nuove regole dettate dall’Unione europea. Non è però ancora detta l’ultima parola: Zonin ricorrerà in appello presso la Corte europea forte del principio che ‘non si può proibire di fare l’Asti ad Asti’.