Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Argentina, previsioni in calo per l’imminente vendemmia

L’istituto nazionale di vitivinicoltura argentino ha diffuso i primi dati previsionali per la vendemmia 2012: previsto un calo del 10% circa, da 28,7 milioni di quintali di uva a poco meno di 26 milioni. La provincia di Mendoza, la più produttiva, passa da 19 a 18 milioni di quintali, mentre in percentuale il calo più vistoso viene segnalato nella provincia di San Juan, da 7,8 a solo 6 milioni di quintali (-23%).

Il calo nella provincia di Mendoza è dovuto essenzialmente a delle grandinate di varia intensità che hanno colpito numerosi dipartimenti, mentre nella provincia di San Juan responsabili della diminuzione sono state le gelate tardive di fine maggio e di inizio luglio e successivamente i venti caldi che hanno prodotto alcuni problemi di fioritura e di allegagione. Una corretta gestione delle risorse idriche sarà ora determinante, in questo momento di imminente vendemmia, per cercare di invertire la tendenza negativa.