Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Champagne, l’inverno mite preoccupa i produttori

Il Civc (Comitato interprofessionale dei vini di Champagne) rassicura che non esiste alcun legame tra le temperature superiori alla media di novembre e dicembre e il momento in cui le viti inizieranno a germogliare, ma tra i vignerons resta percepibile la preoccupazione dell’influenza che il clima particolarmente mite di quest’anno possa esercitare sui vigneti.

Nello scorso mese di dicembre, infatti, le temperature medie nella zona dello Champagne sono salite a 6,5 gradi, ma il Civc ricorda che in passato vi sono già stati periodi climatici così miti come nel dicembre 1974 quando le temperature medie salirono a 7 gradi, ma non vi furono poi problemi nella vendemmia 1975. Su come comportarsi nei lavori del vigneto, il Civc consiglia comunque di non tagliare troppo presto, ricordando le forti gelate di fine febbraio 1996 e 1997.