Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Il comune di Asti entra nella Docg Asti

Un nuovo tassello si aggiunge all’aspra battaglia legale che vede contrapposti alcuni produttori della Docg Asti e l’azienda agricola Castello del Poggio (gruppo Zonin). Un decreto ministeriale del 16 maggio (Gu 119 del 23 maggio) ha ora incluso alcune zone vitate del comune di Asti nel disciplinare di produzione della Docg omonima, in esecuzione dell’ordinanza cautelare n. 955/2012 del Tar del Lazio, ribaltando di fatto la decisione dello scorso novembre del Comitato nazionale vini.

Nell'ultima riunione del Comitato svoltasi in aprile lo stesso ha espresso parere favorevole all'approvazione di una modifica del disciplinare dell'Asti e il ministero ha emanato questo decreto. I produttori contrari all'allargamento della zona di produzione al comune di Asti hanno già presentato ricorso contro la decisione del Tar. La vicenda Asti non è quindi conclusa, in attesa dell'esito del nuovo pronunciamento.