Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Champagne: vendemmia ridotta del 30%, ma rese mantenute

Una vendemmia inferiore del 30% a quella dell’anno scorso, una delle più basse degli ultimi 20 anni: lo afferma il Comité Interprofessionel du Vin de Champagne (Civc) che giustifica questo magro risultato ricordando come le gelate di aprile e maggio abbiano distrutto l’equivalente di 2900 ettari mentre altri 1000 ettari sono risultati compromessi dalle grandinate di giugno e luglio, infine peronospora e oidio non hanno mancato di fare la loro comparsa.

Tenuto conto di queste previsioni vendemmiali e di quelle sull’evoluzione delle spedizioni, produttori e commercianti della interprofessione hanno quindi fissato la resa disponibile a 11000 kg/ha, al quale si aggiunge una riserva individuale di altri 1000 kg/ha, per un totale quindi di 12000 kg/ha, un valore abbastanza in linea con i 12500 kg/ha dello scorso anno.