Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Vodka al metanolo nell’Est Europa: morti

I pensieri subito corrono al 1986, l’anno del vino al metanolo, ma questa volta di tratta di Vodka e altri alcolici tagliati con alcol metilico industriale e venduti nella repubblica Ceca, in Polonia e in Slovacchia. Il risultato però non cambia: a oggi si registrano già una ventina di morti, più numerosi altri ricoveri in ospedale per avvelenamento. La situazione sembra essere peggiore nella repubblica Ceca dove il ministero della Sanità locale ha aperto una inchiesta e la polizia è impegnata a trovare i canali di fabbricazione di distribuzione, ma probabilmente la provenienza di questi alcolici contraffatti è di contrabbando.

L’avvenimento è destinato a crescere nei prossimi giorni e si stanno già avendo le prime ripercussioni in campo politico: il primo ministro ceco, Peter Necas, ha già indetto una riunione di governo al termine della quale ha dichiarato che ‘se necessario ci sarà una task force per coordinare l’azione di tutte le componenti interessate’, mentre l’opposizione ha chiesto in una conferenza stampa le dimissioni di ben cinque ministri, affermando che la situazione è dovuta al ‘totale fallimento dello Stato’.