Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Amazon venderà vino on line

Amazon, la nota società statunitense di commercio elettronico, è al lavoro per iniziare a vendere vino on line direttamente dal proprio sito. Le vendite inizieranno tra poche settimane, lo ha annunciato Amazon la scorsa settimana durante un workshop in California con un centinaio di aziende vinicole della Napa Valley. Amazon ha reso noto anche i costi: una commissione del 15% del prezzo di vendita del vino oltre a un canone mensile di circa 40 dollari.

Già nel 2009 Amazon si era ritirata da un primo tentativo di vendite on line di vino dopo che il suo partner, New Vine Logistic, aveva sospeso le operazioni di vendita a causa di problemi finanziari. Ora i tempi però sembrano essere più maturi, considerando che secondo wine.com, un altro sito per la vendita on line di vino, su Internet passa solo l’1% del totale delle vendite di vino negli Stati Uniti.

Rimangono le difficoltà legate alla legislazione statunitense sui vini e sugli alcolici, diversa da stato a stato, per cui ad esempio non si può spedire vino in uno stato federale, anche se viene richiesto on line, se non si possiede la singola licenza di vendita di quello stato (e gli stati sono 50). Oppure, altr esempio, l’obbligo per il venditore di assicurarsi che chi riceverà le bottiglie deve avere superato il limite legale di 21 anni, pena salate multe.