Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Il decreto Campolibero ora è legge

È stata pubblicata in Gazzetta ufficiale la definitiva conversione in legge del decreto legge 24 giugno 2014, n. 91 Campolibero, contenente disposizioni urgenti per il settore agricolo, sebbene nell’iter di conversione il testo originario abbia subito alcune modifiche. Per il settore vinicolo, l’istituto della diffida per tutte le violazioni che prevedono la sola sanzione pecuniaria non prevede più per la sua applicazione il requisito della lieve entità; è stato però previsto che essa sia applicabile se viene accertata una violazione sanabile per la prima volta.

I pagamenti delle sanzioni in forma ridotta, poi, potranno essere eseguiti anche per le violazioni contestate prima del 25 giugno scorso, data in vigore del decreto legge Campolibero trasmettendo la relativa quietanza entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione (21 agosto 2014) all’autorità competente a ricevere il rapporto e all’organo che ha accertato la violazione. Importante infine il nuovo articolo 1 bis che prevede la dematerializzazione dei registri di carico e scarico dei prodotti vitivinicoli. Entro 90 giorni dovranno essere predisposti i decreti attuativi.