Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Doc Roma, proposta modifica al disciplinare

Con proprio comunicato, pubblicato sulla Gu 12 del 16 gennaio 2016, il ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali ha diffuso la proposta di modifica dei vini Roma Doc, dopo aver acquisito il parere favorevole del Comitato nazionale vini Dop ed Igp, espresso nella riunione del 15 dicembre 2015. Nel disciplinare, all'articolo 1, è stata introdotta la nuova versione amabile per le tipologie bianco e rosso. Tra i vitigni previsti nella base ampelografica del bianco e dello spumante è indicato il Trebbiano verde che non risulta nel registro nazionale delle varietà di vite e neppure nell'elenco delle varietà idonee alla coltivazione nel Lazio. L'articolo 4 prevede l'obbligo dell'imbottigliamento in zona, salvo deroghe. La proposta di modifica interessa anche l'articolo 5 dove vengono modificate le date di immissione in consumo della tipologia rosso che vede un anticipo al 31 marzo dell'anno successivo alla vendemmia, mentre in precedenza la data era fissata al 15 giugno. (g.r.)