Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Emanati i decreti di autorizzazione degli organi di controllo dei vini Dop e Igp

Con ritardo, in pieno periodo di vacanze, sono stati pubblicati, sul supplemento ordinario n. 174 della Gu italiana n. 191 del 17 agosto, i decreti di autorizzazione degli organismi di controllo per le Dop e le Igp. I provvedimenti, di durata triennale, sono già entrati in vigore il 1° agosto 2012. Gli operatori vitivinicoli finalmente possono conoscere quali organismi sono stati incaricati per le diverse Dop, ma soprattutto per i vini Igp che, dal 1° agosto 2012, sono anch’essi soggetti, per la prima volta, ai controlli da parte di strutture appositamente autorizzate.

Alcune Dop hanno una nuova struttura autorizzata che ha assunto l’incarico sostituendo la precedente che quindi è tenuta a trasmettere la documentazione relativa agli operatori al nuovo organino di controllo entro il 31 agosto 2012 e comunque entro 3 giorni dalla richiesta in presenza di specifiche istanze di certificazione formulate antecedentemente a tale data.

Nel caso di vini Igp prodotti in vasti territori la struttura autorizzata può operare in collaborazione con altri organismi stipulando apposita convenzione (ad esempio per alcune Igp del Veneto e della Toscana). Come primo adempimento, per i vini Igp, tutti i soggetti che operano all’interno delle filiere delle Igp devono entrare nel sistema di controllo trasmettendo alla struttura di controllo autorizzata, sotto la propria responsabilità, un’autodichiarazione delle giacenze delle diverse tipologie di vino ad indicazione geografica detenute al momento dell’avvio dell’attività di controllo utilizzando un apposito modulo predisposto dall'organismo di controllo competente, così come annotate nella contabilità obbligatoria di cantina contenente, per le produzioni ottenute nelle precedenti campagne vitivinicole ancora in giacenza e per le produzioni in corso al momento dell’emanazione del decreto di autorizzazione, l’attestazione della conformità ai requisiti previsti dal disciplinare di produzione dei prodotti e dei processi adottati relativamente ai periodi precedenti l’avvio del controllo.

Qui l'elenco degli organismi di controllo dei vini Dop e quello degli organismi di controllo dei vini Igp ottenuti dai decreti ministeriali di autorizzazione.