Seguici anche su
facebook  rss  twitter

Documentazioni

L'esperto risponde
L' avv. Ermenegildo Mario
Appiano
risponde su temi
di contrattualistica commerciale,
sulla tutela dei marchi all'estero
e sulla legislazione vinicola

Ricerca nel sito

Vini Igp: taglio e assemblaggio fuori zona consentiti in via transitoria

Il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, con circolare n. 3974 dell'11 marzo 2013, ha emanato chiarimenti aggiuntivi alle circolari 16991 del 25 luglio 2012 e n. 372 dell'11 gennaio 2013 sulle modalità da seguire nei tagli e negli assemblaggi delle partite di vini a Igp "finiti" e pronti per il consumo.

A seguito di specifiche richieste avanzate da alcuni enti della filiera vitivinicola sulla possibilità di poter continuare ad effettuare fuori zona di produzione il taglio di partite o di differenti tipologie (due o più vitigni) ovvero l'assemblaggio delle frazioni di partita (15% di prodotto di fuori zona con l'85% di prodotto proveniente dalla zona di produzione) il Mipaaf ha comunicato che, in via transitoria e nelle more di una risposta della Commissione ad un apposito quesito, è consentito che gli operatori interessati continuino ad effettuare il suddetto taglio o assemblaggio delle partite di vini "finiti" e pronti per il consumo anche al di fuori della zona di produzione della relativa Igp.